Qual è il Video Maturity Model?

Approccio universale per aumentare l’efficacia dei video per le aziende.

Il Video Maturity Model (del modello di maturità video) è lo strumento più completo disponibile per valutare l’uso dei video nei media e nelle aziende più grandi. Video Maturity significa semplicemente essere in grado di controllare il video come strumento. Le aziende mature dal punto di vista video comunicherannno più efficacemente, venderanno di più e avranno stakeholder, clienti e personale più fedele.

Il Video Maturity Model si incentra su otto diversi aspetti riguardanti l’uso del video:

  • L’identificazione delle esigenze di differenti tipi di pubblico.
  • La produzione e la relazione con i produttori del video
  • La pubblicazione del video.
  • La misurazione delle performance.
  • Strategia e tattiche.
  • Allocazione delle risorse.
  • Gestione video (le persone).
  • I processi attorno al video.

La valutazione contiene circa 60 domande impegnative. Alla fine della valutazione, gli utenti ricevono il proprio punteggio, delle informazioni sulla performance per quanto riguarda gli otto aspetti individuali della maturità video e inoltre possono confrontare se stessi con i dati di benchmark provenienti da altre organizzazioni.

Le aziende ricevono un prospetto con dei consigli su come migliorare dagli aspetti. Il prospetto si incentra sulle risposte fornite e include un modello per un piano d’azione ottimizzato per la Video Maturity.

I costi della valutazione del Video Maturity Model sono di € 59,00.

Avviare la ricerca (in inglese)
Radar Chart Video Maturity Model

Il Video Maturity Model è stato sviluppato sotto la supervisione di Thijs Viguurs, consulente principale presso Eclipse Videomanagement Consultants. “L’importanza del video per le organizzazioni aziendali non è più discussione nei consigli di amministrazione, ma se guardiamo all’approccio possiamo vedere che molte organizzazioni e team molte organizzazioni non approcciano ancora il video in maniera professionale. Ecco perché abbiamo creato il Video Maturity Model.” afferma Thijs.

Advice Report of the Video Maturity Model